Sport
    Calcio

    Champions League. Ricomincia il campionato più bello del mondo.

    Sport Calcio

    Dopo due mesi di attesa riprende la Champions League. Con quale prospettive le italiane pensano di superare lo scoglio degli ottavi di finale?

    Champions League-Dopo una sosta durata due mesi il 16 marzo gli arbitri UEFA fischieranno di nuovo il calcio d’inizio di quello che è giudicato da tutti gli addetti ai lavori il campionato più bello del mondo. Dopo il gravissimo passo falso dell’Inter, arrivata ultima nel suo girone, le squadre Italiane si ripresenteranno ai nastri di (ri)partenza con  la Juventus, Lazio e l’Atalanta. Andiamo dunque a dare un’occhiata nello specifico a quelle che sono le aspettative di queste squadre che, tolta la Juventus, rappresentano delle vere e proprie novità in ambito europeo. Perlomeno a questi livelli dove soltanto le cosiddette “grandi” riescono ad arrivare e, soprattutto, ad andare avanti.

    Nella foto la bandiera del Real Madrid

    Champions League: Atalanta-Real Madrid

    L’Atalanta nella scorsa stagione, nella sua lunga storia calcistica, ha centrato per la prima volta il piazzamento in Champions League. Parliamo dunque di una “matricola” che però è riuscita ad approdare ai quarti di finale Di Champions League. Solo un “errore” di leggerezza nel finale della gara di ritorno gli ha impedito di passare al blasonato turno successivo delle semifinali. A prevalere è stata l’esperienza di una grande squadra come il Paris Saint Germain che riuscì a trovare il pareggio all’ultimo minuto per poi trovare il gol vittoria in pieno recupero. Il Real Madrid sarà ovviamente un avversario scomodo. Parliamo della squadra più titolata al mondo, che però sta attraversando un periodo di grandi incertezze. Tanto che il suo allenatore Zinedine Zidane è stato più volte vicino all’esonero. Parte svantaggiata dai favori del pronostico…ma non così tanto.

    Nella foto la bandiera del Bayern Monaco prossimo avversario della Lazio in Champions League
    Nella foto la bandiera del Bayern Monaco prossimo avversario della Lazio in Champions League

    Champions League: Lazio Bayern Monaco

    Impresa molto ma molto più ardua invece per la Lazio di Inzaghi contro i campioni del Bayern Monaco. La squadra tedesca pochi giorni fa si è consacrata campione del mondo per squadre di club battendo la squadra messicana del Tigres con il risultato di uno a zero. E’ il sesto titolo vinto dai “Panzer” tedeschi nella scorsa stagione dove hanno vinto tutti i tornei in cui hanno partecipato. E come se non bastasse sono quindi anche i campioni in carica della Champions League. La Lazio di Inzaghi, tornata in Champions League dopo 13 anni di assenza ritrova gli ottavi di finale dopo più di 20 anni di assenza. Facile dire che si tratti di un pronostico chiuso. Per la “banda” Inzaghi la parola d’ordine deve essere solo una: evitare brutte figure. Siamo sicuri che i biancocelesti realizzeranno un risultato dignitoso ma pensare ad un passaggio del turno è veramente cosa complicata

    Nella foto la bandiera del Porto
    Nella foto la bandiera del Porto

    Juventus Porto

    La Juventus invece, pur essendo costretta a non sottovalutare il suo avversario, sembra sulla carta essere la squadra italiana con un avversario decisamente più abbordabile. Il Porto, secondo in classifica nel campionato portoghese, è una squadra molto forte ma battibile. Per la Juventus sarà molto importante l’impatto e quindi il risultato della prima partita che si giocherà a Oporto il 17 febbraio. Un risultato positivo con gol aiuterebbe di sicuro i bianconeri a gestire il passaggio ai quarti nella gara di ritorno. Ma attenzione. Malgrado si tratti di un incontro, come dicevamo, alla portata degli uomini di Pirlo, sarebbe davvero un grave errore pensare che nel doppio confronto la Juventus possa avere la meglio senza problemi. I portoghesi godono di una grande tradizione calcistica e non sarà affatto facile , né scontato, il passaggio del turno. Ovviamente va il nostro più caloroso “In bocca al lupo” a tutte le squadre italiane anche per il mantenimento del Ranking Uefa sempre in bilico con le altre superpotenze europee

    Leggi anche
    Calcio
    Calcio